Catecumenato prematrimoniale, il percorso in due parrocchie romane

0
100

Prenderà avvio il prossimo 11 ottobre alle 20.30, contemporaneamente nelle parrocchie di San Giovanni Battista de La Salle (Settore Sud) e di San Saturnino martire (Settore Nord) il percorso di Catecumenato prematrimoniale. Ad annunciarlo attraverso una lettera indirizzata ai parroci e ai sacerdoti catecumenato prematrimoniale, angelo de donatisdella Diocesi di Roma il cardinale vicario Angelo De Donatis.

Si tratterà, ha sottolineato, di un’”esperienza pilota” dopo che «più volte il nostro Vescovo, Papa Francesco, riprendendo il magistero di San Giovanni Paolo II (Familiaris Consortio 66), ha manifestato il desiderio di aiutare i fidanzati che si preparano al Matrimonio, attraverso un percorso che si sviluppi nella forma di un vero e proprio Catecumenato prematrimoniale (Amoris Laetitia 207).

Da qui, la costituzione, lo scorso anno, di un gruppo di lavoro, coordinato dal vescovo delegato per la pastorale familiare e composto da coppie di sposi e da alcuni sacerdoti.

Catecumenato prematrimoniale: a chi è rivolto

«Sarebbe bello se, nei prossimi anni, l’iniziativa si diffondesse gradualmente, accanto ai tradizionali corsi prematrimoniali, anche in altre parrocchie della Capitale. Tale proposta infatti  – ha precisato il cardinale vicario – non sostituisce i corsi che normalmente si tengono nelle parrocchie, soprattutto per due ragioni: sia perché si sviluppa in un arco di tempo piuttosto prolungato catecumenato prematrimoniale, matrimonio, sposisia perché non presuppone la decisione di sposarsi».

Il Catecumenato prematrimoniale è rivolto a tutte le coppie che desiderano essere guidate dalla Chiesa nel discernimento.

L’invito a prendervi parte è dunque non solo per  quei fidanzati «che hanno già la chiara decisione di sposarsi ed una data fissata ma anche per coloro che stanno pensando di sposarsi e che non hanno ancora fissato alcuna data di nozze. Ritengo inoltre che tale esperienza possa essere utile a chi sta vivendo i primi anni di Matrimonio».

Un itinerario in tappe

Gli incontri, che comprendono appuntamenti serali e anche giornate di ritiro, si svolgeranno dal mese di ottobre fino a maggio.

L’itinerario si articolerà in tre tappe. Nella prima, da ottobre a dicembre, si rifletterà sulla scelta di sposarsi, nella seconda, da gennaio a marzo, ci si concentrerà sulla fede. Nell’ultima, da aprile a maggio, al centro dell’attenzione sarà il Matrimonio.

«Le coppie – ha spiegato ancora il cardinale vicario – saranno aiutate ad approfondire il senso della chiamata battesimale in cui si radica il Sacramento e verranno guidate a comprendere anche le dinamiche umane della relazione».

Per informazioni e iscrizioni: catecumenato.prematrimoniale@gmail.com.

Valeria De Simone